Non è solo un titolo (e una foto) “sbagliato”.
È un titolo profondamente rivelatore della becera cultura da tutti alimentata:
la “colpa” e la “responsabilità” dei reati sessuali la si dà alle vittime, non ai criminali. Sempre.
Persino se sono bambini.

Un reato è un comportamento umano di un soggetto attivo che, con la sua condotta, causa un evento (che si ripercuote sul soggetto passivo che subisce il danno). Tipo:
Tizio ruba
Caio truffa
Sempronio rapina

Quindi non “Bambini si prostituiscono”, ma
UOMINI (i “clienti”) VIOLENTANO BAMBINI
CHE ALTRI UOMINI (gli sfruttatori) COSTRINGEVANO IN STRADA E METTEVANO IN VENDITA.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: