Delle nostre notti rubate
a gioire e sorriderci,
viziando & viziandoci
– corpo, mente e cuore –
fino ad avere le lacrime agli occhi.

Forse è proprio nell’età della ragione più matura che comprendi e ti gusti appieno il sapore di Vita che c’è nelle pazzie.

Più si rischia e ci si sente fragili e più ci si sente Vivi.
Per questo gli amori vissuti “in sicurezza” non danno gli stessi brividi.

Per volare le braccia devono essere aperte e ben distese.
Ma per cavalcare arcobaleni devi chiuderle e stringerle attorno alla persona giusta.

Non mi sono mai illusa: non ho mai creduto a quella storia dello scoglio che arginava il mare!

Insopportabili come chi di fronte al bimbo che esclama estasiato “Una stella cadente!” si ostina a spiegargli che è solo un pezzo di meteora.

Dico che mi manchi da morire e ti voglio da vivere perché se dico che voglio stare in ginocchio e mangiarti il cazzo irrito i poeti.

A incartapecorirvi sono la cattiveria e l’invidia, non le rughe

La lontananza non è esasperante perché spegne i fuochi piccoli e accende quelli grandi.
Ma perché tutto quello scoppiettio desta i fantasmi.

Se ti dico che se fisso ogni nuvola alla fine ci vedo sempre o i tuoi occhi o il tuo cazzo… rende un poco l”idea di quanto ti voglio?

Portami sulla riva del fiume e scopami, ché i cadaveri dei nemici li aspettano gli infelici.

Studi clinici dimostrano che dividere le donne in “sante” e “zoccole” causa disfunzione erettile e l’atrofizzarsi delle ghiandole di Skene.

Blog su WordPress.com.

Su ↑