Dice papa Francesco che la Chiesa è donna.
Bon. A breve si saprà che i membri del Ku Klux Klan sono tutte persone di colore.

Si sta
ingrugnite e incarognite
a giudicare le donne felici
come acide madri badesse.

Anna Ungaretti Salvaje

Ieri non ho ripreso la prova di teatro di mio figlio perché gli attori erano minorenni.
Il ministro Salvini pubblica foto di giovani, pur se minorenni, che dissentono dai suoi argomenti per esporli ai suoi seguaci.
E questa è una delle tante cose che so sull’arroganza del potere.

Non si può sempre solo dare in amore: non siamo i genitori dei nostri partner. E non si ama come bambini, che prendono e pretendono.
L’amore adulto è quello che prende e che dà.
Vedete che il cazzo e la fica c’entrano sempre, pure nei tuit psicologici, amici?

L’amore non cambia le persone e per amore non si cambia.
Però l’amore può farci crescere e diventare più ricchi e più belli.

Comunque se un uomo o una donna mi piacciono, per me sono sempre chiavabili, che portino il borsello o mettano ballerine.
Ché l’unica cosa che mi fa desistere è se sono capre, amici.

Volevo chiedere agli amici elettori 5 stelle se possono votare su Rousseau per far rimettere insieme Al Bano e Romina.
Grazie!

Quando distribuivano la voglia di giudicare gli altri per le loro scelte personali, io ero infrattata con uno e stavo scopando.

Oh.. Romeo Romeo!
Cosa c’è in un nome?
Quella che noi chiamiamo rosa, pur se chiamata con un altro nome, avrebbe lo stesso profumo.
Così, anche la battuta di merda, pur se la chiamiamo ironia, manterrà sempre il suo inconfondibile odore e stato di merda.

Anna Giulietta Salvaje

A furia di distinguere fra “troie” e “brave ragazze” finirà che vi scordate che la cosa più bella è vivere per essere donne felici.
Io ve lo dico, amiche.

I terrapiattisti sono insopportabili.
Ma pure i “E fattela una risata!” non scherzano, amici.

“Gli uomini sono insensibili e prevaricatori, incapaci di distinguere fra corteggiamento e molestia, stupratori appena vedono una minigonna e aggressori per natura”

Ste cagate le afferma il patriarcato, cari amici maschi, ché il femminismo lo sa che ogni persona è un mondo a sé.

Le cd “riviste femminili” hanno sempre un articolo tipo “10 trucchi per farlo innamorare”.
Le, poche, riviste “maschili” non propinano cose simili ma argomenti che divertono i lettori.
Forse dovremmo smettere di leggere cagate, amiche.

Quelle che sono contro il velo islamico perchè la “donna tentatrice che deve coprirsi” è un’idea assurda ma poi chiamano cagne le donne che vanno con uomini sposati o fidanzati, come se l’uomo non fosse responsabile per le proprie scelte sessuali ma è la donna che provoca Oh yeah

Non ho mai diffidato degli uomini che mi cercavano per scopare, ma di quelli che mi facevano venire il dubbio che volevano che gli lavassi le mutande, amiche.

La differenza fra opinione e giudizio la si capisce bene bene quando oggetto del giudizio siamo noi e la nostra vita.

Tutto ha sempre un aspetto positivo: per cui ok i piedi per terra, ok la testa per aria.
Ma la sua mano sul culo non si batte, amiche.

La delusione data da una persona che amavi è tra le più difficili da digerire.
Ah.. Ma che senso di libertà quando ci riesci. E ancor di più dopo, quando d’improvviso ci accorgiamo che non solo l’abbiamo digerita ma l’abbiamo pure cacata, amici!

Io non so se siete vaginali o clitoridee, né come si gode di più, ma so di certo che non è facendo le crocerossine che si arriva all’orgasmo, amiche.

Se Esopo stava sul Tuitter chissà quante altre favole del tipo “La volpe e l’uva” ci tirava fuori, amici.

“In alto i nostri cuori” è bellissimo, ok.
Ma pure il cazzo fa il suo gran bell’effetto, diciamolo, amiche.

Ci sono video comici o video porno girati apposta per far ridere o per eccitare.
Perché si diffondono quelli rubati, quelli fatti per estrema fiducia riposta in un’altra persona?
Chi li diffonde non lo fa per ridere o stuzzicare, altrimenti userebbe quelli girati apposta, di più alto livello.
Qual è la spinta?
Se non il gusto di sapere che con la diffusione la vittima si sentirà umiliata? Di “punire” un essere umano che ha avuto la “colpa” d’essersi fidata d’un altro essere umano?
E beh.. C’è poco da fare, chi deride la Fiducia (che è tra le più belle cose dell’Umanità) ha un nome: si chiama Merda.

Blog su WordPress.com.

Su ↑