È facile raccontare favole ai figli. Insegnare loro a difendersi da mostri e fantasmi, che non esistono.
Il difficile è insegnargli a difendersi dalle persone, che quelle sì sanno essere mostruose.
E ancora più difficile è insegnargli a difendersi senza scendere al loro livello.

Tutte a preoccuparsi di venire bene nelle foto…
Fregatevene: l”importante è venire bene, godere da matte quando scopate, amiche.

“No amore, non esco, mi spiace, questo fine settimana sto a casa con i figli” e poi
– Io ceno col moroso, mami.
– Ma mamma! Ti avevo detto che andavo al concerto stasera!
– Mami stasera vado a vedere l’under 21 coi miei compagni.

E questo è tutto quello che so dei figli che crescono.

In Europa solo Belgio, Cipro, Germania, Irlanda, Islanda, Lussemburgo, Regno Unito e Svezia (e da luglio anche la Grecia) definiscono lo stupro come un rapporto sessuale senza consenso.
Negli altri stati (compresa l’Italia) si richiede violenza fisica, minaccia di usare la forza, la coercizione o l’incapacità della vittima di difendersi.

Se una donna vi dice che non ha voglia di fare una passeggiata a nessuno viene in mente di prenderla come una bambola, muoverle le gambe e farla passeggiare a forza.
Ecco. Fate lo stesso quando offrite di fare sesso e vi si dice di no, amici.

Se mi approprio di una cosa non mia è furto.
Se ti sparo al cuore è omicidio.
E’ evidente, ovvio, logico. No?

Chissà dove va a finire tutta questa logica quando non si capisce che il sesso senza consenso è stupro.

Come godersi una giornata al mare se hai dei kg in più:
1. Aspettare una giornata di sole.
2. Andare al mare.
FINE

Io lo so che il Signore ti indica la strada, ma a lasciarmi guidare dalla fica io mi trovo meglio, amiche.

Mandatecelo voi il vostro uomo a fanculo, che il mio lo mando a farmelo.

Quelli incattiviti col mondo, gretti ed egoisti, si lamentano che non hanno fortuna in amore.
No. Non è questione di fortuna.
È che pure l’amore li schifa.

Invadimi, mordimi, baciami…
Con le mani tienimi le braccia,
guardami l’anima con gli occhi dentro agli occhi
e col cazzo sbattimi.
Aprimi,
scorrimi dentro e annidati
nelle mie voglie e nella mia poesia.
Voglio travolgerti
di baci, sogni, sconcezze
e vento di scirocco.

Più preoccupante dei cervelli in fuga è il problema dei crani vuoti residenti.

Di quella voglia di averti nel culo, con la fica orfana e vogliosa, privata del suo incanto.

Io non so se sei una femminista radicale, della differenza, SWERF, TERF.. o qualsiasi altro acronimo.
Però se vuoi farti i cazzi miei e vuoi decidere tu cosa posso fare io del mio corpo, cosa mi deve piacere e cosa no, ti mando a cagare tanto quanto i maschilisti, cara amica.

Beato il popolo che non ha bisogno di eroi, ma pure quello che semplicemente non ha un Salvini come ministro dell’interno è messo mica male, eh.

Anna Brecht Salvaje

Se dà gioia e c’è rispetto, nulla è “male” o “sbagliato”.
E non c’è bisogno che un dio ce lo venga a dire.

Abbiamo tutti fantasie sessuali.
C’è chi ne parla, chi no, chi le vive, chi se ne vergogna, chi le reprime o nega.
Le avranno pure quelli che in pubblico son sempre pronti a bacchettare gli altri.
Ecco perché vorrei avvicinarmi al loro orecchio, quando da soli a letto fantasticano e si toccano, e sussurrargli piano… DAJE ❤

Il Maschilismo ha scartavetrato le ovaie,
ma pure il Donnismo (per capirci quello che detta “regole” su come deve essere e cosa deve fare la “Vera Donna”) non scherza, amiche.

Per me un caffè, e un pomeriggio a letto con lui fino a mancarmi il fiato.

Il problema non è che taluna ha un criceto che gira a vuoto nel cranio.
È che pure il criceto è stupido, amici.

Avete mai sentito un rapinatore che si difende dicendo che il problema è il sistema di videosorveglianza che lo ha ripreso mentre faceva la rapina?
No? Ecco.
Pensiamo a questo ogni volta che qualcuno ci dice che il problema sono le intercettazioni, amici.

Belle le poesie che mi ispira il mio giovane amante.
Ma i versi più belli me li fa fare a bocca piena.

Di certe notti è bello pure la mattina dopo, quando torni a casa con le labbra gonfie e indolenzite, pure quelle della bocca, amiche.

Bello buttare il cuore oltre l’ostacolo.
Ma non tirarsela e lanciare pure la fica non scherza, amiche.

Ci molestano –> Ma che vuoi che sia una pacca sul culo
Ci stuprano –> Ma tu l’hai provocato dai
Ci picchiano –> Se l’hai tradito una sberla devi aspettartela, eh
Ci ammazzano –> Ma pure te che stai con un violento

Decidiamo di avere una disinvolta vita sessuale –> PUTTANA!!

Non vuoi figli? EGOISTA!
Fai figli da precaria? INCOSCIENTE!
Abortisci? ASSASSINA!
Hai un figlio con un’altra donna? DEPRAVATA!
Hai figli ma fai carriera? SNATURATA!

Non dite di essere contro l’utero in affitto, ché si vede che morite dalla voglia di decidere del nostro, amici!

“Non hai rispetto per te stessa”
E ce lo dicono proprio quando abbiamo così tanto rispetto per noi stesse da scegliere di fare il cazzo che ci va.

Blog su WordPress.com.

Su ↑