Scusate ma se siamo circondati dal nemico, assediati da settimane in un’acciaieria, e, dopo aver resistito giorni e giorni, alla fine cediamo, stiamo “evacuando” o ci stiamo arrendendo?

Perché presentata così invece che di una resa sembra una vittoria del battaglione Azov, eh.

E i nostri giornali titolano “scontri”…
Non “vile carica della polizia israeliana al cadavere della giornalista che hanno ammazzato e a chi sta ne trasporta la bara”, no.
“Scontri”…
Perché un feretro e coloro che lo sorreggono possono attaccare e “scontrarsi”, si sa.
Che schifo.

Noi spegneremo condizionatori e pagheremo bollette spaventose, ma con le sanzioni stiamo mettendo la Russia in ginocchio.
Ah NO..
Scusate.

Uno uccide a martellate la moglie, la figlia di 16 anni, riduce in fin di vita il figlio di 23 anni e su Repubblica gli fanno in pratica uno spot pubblicitario.

Io ci divento pazza, amici.

Avete mai letto che la Franzoni era un’ottima cuoca?
Che Sabrina Misseri era una brava estetista o Erika De Nardo una brillante studentessa?
No.
Perché, giustamente, la notizia era il crimine commesso.

Solo degli uomini (bianchi e ricchi) che ammazzano le donne si decantano lodi.

Ricordate per esempio lo stupratore Genovese, dipinto come “vulcano di idee”, mentre alla vittima, giovanissima, si rimproverava d’essere andata alla festa, e così essersi “esposta” a SUBIRE uno stupro?

Agli stupratori, adulti fatti, che organizzano feste PER STUPRARE, nulla:
gli stupri “vengono da sé” dicevano. Come i temporali.

Io ci divento pazza, amici.

Mentana dice che non invita chi è contrario all’invio di armi in Ucraina perché lui è contro le balle.
E lo fa raccontando L’ENORME BALLA che chi fa analisi ed è contro l’invio di armi starebbe “giustificando o sostenendo” l’invasione russa.

La faccia come il culo, praticamente.

In sostanza, Mentana dice di essere contro le fake e i complotti, e lo dice mentre diffonde la fake e fa complottismo, trattando chi parla di pace alla stessa stregua di uno stregone, di uno che nega l’esistenza della mafia o di un terrapiattista.

Che schifo.

Potevano mettere in copertina Gesù, Socrate, Neil Armstrong, Mandela…
E invece niente, amici.
È stato scelto Zelensky.

Con le sanzioni metteremo in ginocchio la Russia!!!
Ah no…
Oggi il rublo tocca quota 73,125 per un dollaro Usa, rispetto a quasi 140 degli inizi marzo.
Cioè, va meglio che prima della guerra.
Scusate.

Volevo rassicurare chi in privato mi chiede che, pur se ne parlo meno, Andrea c’è sempre, sta bene e io non ho ancora detto “Addio al cazzo”.

Grazie gesù.

Si stava meglio anni fa, quando per Pasqua postavo robe come “Tenetevela voi la colomba di pasqua, che io mi tengo l’uccello di Andrea”.

Dice Saviano che “nulla cambia” se il bambino, spacciato come vittima dei russi, è stato ferito nel 2015 dai naziucraini.
Non cambia perché le bombe son sempre sbagliate.
Ma emerge che tu sei merdosa propaganda Usa.
E difatti nel 2015 per quello stesso bambino stavi zitto e muto.

Titolo: Aumento delle spese militari.
Quesito posto: LEI È D’ACCORDO CHE NON È D’ACCORDO?

Ma quanta malafede ci vuole per fare un sondaggio così e quanto ci credono col cervello cotto ad accettare tutto questo come “informazione”, amici?

Ma che filorussa e filorussa d’Egitto!!
Io sono filocazzo da sempre, amici.

FAREBBE RIDERE (SE NON FACESSE PIANGERE)

Dicono che la Russia potrebbe usare armi al fosforo bianco.
Chi finora, per certo, ha usato armi al fosforo bianco?
Gli Stati Uniti (in Iraq) e Israele (in Libano e a Gaza)
Chi non ha ratificato il Protocollo III della Convenzione sulle armi convenzionali che ne vieta l’uso?
Stati Uniti e Israele.
Fine.

Se l’alternativa all’invio di armi invece del condizionatore fosse stata l’abolizione del campionato di calcio, col cazzo che le piazze rimanevano vuote, amici!

Ci sono un aggressore, un aggredito e milioni di scemi che alimentano l’odio a cazzo.

Non esistono “guerre sante”.
Esistono i coglioni che lo credono.

Sei Toni Capuozzo, giornalista da 43 anni, inviato di guerra, ricevuto premi, pubblicato libri.
Poi poni delle domande e la sig.ra Mimma di Pescara e il sig. Gino di Bari ti insultano perché, vero, loro stanno col culo sul divano, ma d’estate con gli amici a Rimini giocano a Risiko.

Al “Preferite la pace o il condizionatore acceso?” ci sarebbe stato bene un Will Smith che si alzava e andava a dirgli una cosa, amici.

Ricordate?
“Ne usciremo migliori”, dicevamo.
Abbiamo solo imparato a fare la pizza in casa.

Ho visto Corrado Formigli chiedere a Michele Santoro se fosse un “orsiniano”.
E niente.
Mai un Will Smith quando serve.

La “doppia vita” l’aveva Davide Fontana, il femminicida, che lavorava in banca di giorno e smembrava ragazze di notte:
doppia vita è apparire cittadino perbene e essere di nascosto un assassino.


Nei media invece alla sbarra sta Carol, che è “mamma Carol” solo quando non lavorava.

Scusate, dopo gli articoli degli ultimi anni su quanto è bello perdere il lavoro e mettersi a fare il rider, li hanno già scritti quelli su quanto si è più felici a scaldarsi con una stufetta a legna invece che coi termosifoni?

Blog su WordPress.com.

Su ↑