Ho pranzato con un’amica bella e sexy che non vedevo da anni, conosciuta nel sito di incontri.
Si è cianciato di allora, degli uomini, dei privè e giochi a tre.
E parlando di amanti ci siam ritrovate a giocare al “ce l’ho / mi manca”.

Basta un attimo e si torna bambine, amiche.

“Vi presento i titolari.
L’ingegnere Nardi e sua moglie, la signora Carla. Anche lei ingegnere e mamma di due bambini”

“Vi presento i titolari
L’ingegnere Nardi e suo marito, il signor Carlo. Anche lui ingegnere e papà di due bambini”

Avete notato che la seconda “stona” di più?

Non regalate perle ai porci.
Scopateci. E vi divertirete di più, amiche.

È l’uomo che mi sta a fianco che deve saper stare un passo indietro. Quando mi metto a pecora.

Anna Amadeus Salvaje

E no, caro Amadeus, stare accanto a un uomo rimanendo “un passo indietro”, non è una dote.

Il passo indietro lo si fa solo per dargli un calcio in culo e buttarlo fuori dalla nostra vita se dovesse prevaricarci, eh.

C’è poco da fare: che sei per davvero femminista si capisce solo dalla tua reazione quando una si scopa il tuo uomo.

Talvolta rischio di tradirmi.
Oggi a pranzo con un collega si parlava di una cliente particolarmente stupida e bigotta.
E niente. Mi è scappato un “Sembra proprio una capra del Tuitter!”

Devo stare più attenta, amici.

Dice la Meloni che se Rula Jebreal a Sanremo fa un monologo (CHE È SULLA VIOLENZA DI GENERE) senza contraddittorio a lei non sta bene.
“Contraddittorio”?
Come se parlando di campi di concentramento occorresse pure uno che dice che invece no, nei campi non si stava poi così male.

TIPO: E adesso va in onda uno speciale su “cosa nostra” e il fenomeno mafioso.

E NO!!
SENZA CONTRADDITTORIO NON VA BENE!!
Invitate pure Matteo Messina Denaro o qualcun altro latitante, eh.

Toccate i bambini ma non toccatemi il celibato.

Anna Ratzinger Salvaje

Ciò che vi fa realmente incazzare della candela “Profumo della mia vagina” di Gwyneth Paltrow è che quella ci fa i soldi solo con l’odore, cari miei.

Ovviamente la candela sa di cedro, bergamotto e altro, mica della passera della Paltrow!
Ma mi fanno morire quelli che ritengono che il nome scelto faccia perdere “credibilità” e “serietà all’attrice perfino riguardo al metoo.
Per la serie: “SEI STATA MOLESTATA PERCHÉ SEI UNA MAIALA, DAI”

Siete irrecuperabili, amici.

E l’amore ti investirà ancora,
anche quando non lo crederai possibile.
Ancora.
Nonostante tutto.
Nonostante te.
Ancora senza bussare,
perchè le anime non hanno una porta.

Anni e anni a proteggerli e a sentirli ancora “cuccioli” e poi di improvviso li vedi scagliarsi come tigri munite di una logica ferrea e chirurgica contro chi pensano ti abbia offesa.

E questo è quello che so della prima volta che percepisci i tuoi figli come uomini e donne.

Non perdiamo tempo con quelli che ci sono gratuitamente ostili, amici.
Lasciamoli lì, a guardare il mondo dal punto di vista del batterio.

Sedetevi voi dalla parte della ragione,
ché io preferisco stare dalla parte del porco, amici.

O VISTO IL FILM DI ZALONE ,ALLA FINE FAVORISCIE LIMMIGRAZZIONE . PERCHE NON SI PRENDE I MIGRANTI HA CASA SUA SE CI PIACCIONO . TANTO ???
FACILE FARE I BUONISTI COLLA CASA DEGLI ALTRI !!!PRIMA GLI ITALIANI 🇮🇪🇮🇪🇮🇪
NELLE CASE E PURE A SAN’ REMO 🇮🇪🇮🇪⚽⚽👏

Anna Leghista Salvaje

Bella la Cappella Sistina.
Ma pure quella di Andrea non scherza, amiche.

Io direi di smetterla con questi stereotipi degli uomini che pensano sempre al sesso.
No! Non è vero.
Purtroppo non è vero, amiche.

Continuano a citofonarmi e chiedere di venir su i vostri buoni propositi per il nuovo anno.

Li avete già mandati tutti a puttane, nevvero, amici?

Ma quanto valeva quella cazzo di mela che continuano a farcela pagare da allora, amiche?

Quelle che starnazzano sui selfie delle altre perché troppo “provocanti e volgari” hanno come mito di bellezza, eleganza e femminilità Audrey Hepburn.

Ma voi ce la vedete Audrey Hepburn in tubino nero che starnazza sulle foto delle altre, care amiche eleganti?

Quando distribuivano nelle bocche la maldicenza, io nella bocca ci tenevo un cazzo.

Spesso è proprio quando si cade che siamo tanto vivi.
E cadiamo quando corriamo senza guardare, perché seguiamo il cuore.

Blog su WordPress.com.

Su ↑