Se Serena Grandi avesse scelto un altro partito invece che la Lega, avremmo letto le stesse becere battute sessiste e di body shaming che le stanno facendo i “buoni”, “tolleranti” e “democratici”
Solo che a farle sarebbero stati i leghisti.

Ecco. Basta leggere oggi i social e si capisce che la merda non ha colore, amici.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: