Pure voi quando leggete o ascoltate interventi che premettono un “da donna vorrei dire che…” in mente pensate “da cretina, vorrai dire, cara amica”?

Solo chi non può dimostrare di essere intelligente per “merito proprio” ricorre al banale stratagemma di dirsi intelligente/sensibile di default, in virtù della sua appartenenza a un genere (o a una etnia o a qualsivoglia “categoria”)

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: