Se si minaccia “Ti stupro”, se si augura lo stupro (ne leggiamo spesso qui) è chiaro che lo stupro col sesso, col desiderio, col “bisogno di sfogarsi”, non c’entra un cazzo.
E non c’entra niente alcuna “provocazione”.
Stuprare è volere “punire” annientando.
È criminale. Punto.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: