Diffidate di quelli che parlano di “NostreDonne”, che esortano con “Difendila! Potrebbe essere tua madre, tua moglie, tua sorella, tua figlia”, ché quando s’accorgono che siamo persone libere o comunque la madre, la moglie, la sorella, la figlia di un altro ci stuprano lo stesso.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: