Ah..le estati da ragazzina in campagna nella casa dei nonni.
Estati di giochi, di pane caldo sfornato al mattino, di sole, di cicale e grilli, di corse in giardino e tuffi nel fiume fino a settembre.
E poi le galoppate, infrattata fra le vigne, impalata sul cazzo del cugino Rino.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: