Ma i “pro-vita” lo sanno che per prelevare un organo dal clinicamente morto (e salvare altre vite) è necessario che il cadavere abbia dato consenso all’espianto in vita?
Che persino un cadavere ha quel diritto di disporre del proprio corpo che loro non riconoscono a donne vive?

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: