Mi ha telefonato San Giuseppe.
Vi ringrazia ma dice che nemmeno lui ci ha mai creduto.

Non smetto
di respirarti e percepirti calore e vene
Perché tu sei Intensità
non assuefazione, patteggiamento
o un tiepido a cui ci si abitua

Quando arriva la mano sulla testa devi abbassarti.

Non è tutto quello che so dell’amore, ma è di certo fra le cose più importanti, amiche.

Ci siamo conosciuti per caso.
O forse perché quel giorno la vita ha voluto dirmi che mi voleva bene.

Mi piacciono e sono sempre stata attratta da uomini molto alti perché mi danno un senso di protezione.
Scherzo.
È perché spero che abbiano tutto in proporzione, amici.

La diversità non è un limite
Ché la sorpresa può riservarla solo chi ha un modo differente dal tuo di sentire l’esistenza e di interpretarla

Io non capisco perché la complico tanto, quando a quanto pare è semplice: se una donna fa le medesime scelte che farei io o è della mia parte politica, allora le sue scelte vanno rispettate. Diversamente no.
Sono davvero contorta io a pensare che vadano rispettate sempre, amici

Il discrimine é la libera scelta.
È quella che deve essere rispettata.
La scelta di mettere il velo come di girare un porno, di far la casalinga o la donna in carriera.
Ma niente. Se sei donna ci saranno sempre quelli e quelle (maschilisti e femministe, insieme o a turno dandosi il cambio) che vorranno mettersi al posto tuo e scegliere per te.

Non inchiodarmi
al sudario delle mie incolpevoli approssimazioni.
Respira & Risplendi
lontano dalle tue incoerenze
– che sono pure le mie –

Sei Bello
pure senza di me.

Gli sforzi a capire il perché delle loro paturnie si fanno per i figli.
Tutt’al più per un amante.
Ma per adulti sconosciuti no, grazie.
Non cagateli e bon, amici.

Quando la volpe non sa argomentare dice che l’uva fa i sermoni.

A volte la sofferenza degli altri suscita slanci di generosità
Ma mai cosi grandi quanto gli slanci di cattiveria suscitati dalla felicità.

E passo dal volerti cantare e adorare
al volerti scopare fino a dimenticare ogni canto e parola.
Così.
Senza soluzione di continuità.
In loop.

Comunque io prima di iscrivermi a tuitter non sapevo di poter essere percepita come sacerdotessa del sesso.
E pensare che anche solo “un po’ zoccola” mi avrebbe fatto contenta.
Che dire? Grazie, amici ❤

Si agitano per i rt, il numero dei follower, la proprietà degli hashtag, i defollow, i tuit copiati…
Ma agitatevi per scopare, che almeno ha senso, amici!

Amor ch’ai nostri occhi sempre ride
mi vibra in cuore, fica e nel cervello:
trio che, quando esiste, gli amanti non divide.

Anna Stampa Salvaje

E ogni volta con te
ritorno alla vita
e a un cielo perfetto.
E ogni volta ritorna
la nostra Magia
che rende eresia ogni scienza.
Sorprendimi ancora
e addenta il mio stupore.

Rifiorisco,
nella perversa dolcezza 
che mi risvegli.
E scivolo e soffio,
e lascio le mille notti false 
che hanno pompato buio nell’anima,
e soldi
e petrolio
e altre merde di mondo.
Rifiorisco
ogni volta che con la lingua ti tocco,
perché ovunque ti tocco  
ci trovo solo Miele.

Ho sempre avuto una discreta autostima, ma da quando sto sul tuitter mi stimo ancor di più, amici.

Di quel fervore intenso e calmo che hanno quelle passioni che senti definitive.

Di prima di te non ho quasi memoria
Ricordo solo che tutto era oscuro,
pensieri, paura, rabbia
– di non arrivare mai
o di arrivare troppo presto –
E sognavo
colori & giardini
arrivati con te

Ci sono pensieri che non vorresti fare e che t’illudi di controllare.
Ma t’illudi, appunto. Perché appena cala l’allerta giungono.
Prepotenti come i sogni. Che giungono sempre, nonostante te.

La cattiveria è condanna a infelicità e solitudine.
Ché i cattivi non avranno mai amici sinceri, ma persone come loro, grette e incarognite.

L’amore è spontaneo o va coltivato?
Lo slancio iniziale forse è spontaneo e inspiegabile.
Ma dopo va nutrito. Ché senza reciprocità diviene ombra e muore.

Blog su WordPress.com.

Su ↑