È in quegli amori in cui non pensi al domani,
senza progetti da adolescenti o clandestini o impossibili,
che ci si sente dannatamente vivi.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: