La tristezza dei provocatori inascoltati, che si sentono più soli degli stronzi.
Ché quelli almeno vengono cagati.

I bilanci su chi paga il prezzo si fanno col tempo, quando indietro non si torna e tempo non c’è n’è più.
E ciascuno farà il suo.

Del passato portiamo con noi solo due o tre cose importanti.
Ché un bagaglio pesante non ci consente la corsa.

Ché a 20 anni si pensa che la passione perfetta può facilmente capitarti di nuovo.
Ma a 40 ormai sai che è rara. E per questo preziosa.

Il silenzio ferisce chi lo riceve, ma pure chi lo offre.
Ché la collera repressa diviene rancore e ci avvelena.

Blog su WordPress.com.

Su ↑