Si stava meglio quando ci sorprendeva lo stesso guizzo di urgenza negli occhi. E la stessa ansia innescata nelle mani e nelle lingue.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: