Beati quelli che non sono iscritti a Twitter, almeno non ci leggono.

Beati gli ultimi, che possono mettere dentro solo la testa e se non gli garba il posto o la gente possono andarsene.

Beati coloro che non si accontentano, perché sanno che non siamo fatti per il vuoto e lo spreco, ma dobbiamo nutrirci di desideri & vita.

Beati i coprofili, che a breve quando la merda ci sommergerà del tutto si sentiranno in paradiso.

Beati gli ignari, ché forse non sapendo un cazzo vivono felici.

Beati gli affamati e assetati di giustizia, perché sicuramente hanno lasciato questo stato canaglia e ora vivono all’estero.

Blog su WordPress.com.

Su ↑