Scrivo su Twitter perché se mi mettevo a scrivere quanto ti voglio e t’amo sui muri poi finiva che m’arrestavano!

Ditemi di tutto, ma mai che non so un cazzo.
Ché il suo lo conosco a memoria

Si invecchia tutti, poco alla volta.
A chi prima i capelli, a chi prima le rughe.
I più tristi sono quelli a cui prima invecchia il cuore.

Ogni emozione ha un suo colore.
È che ci sono tanti daltonici emotivi.

Invidio quelli che sanno ciò che è “giusto” in amore, nel sesso, nelle relazioni
Scherzo. Non li invidio.
Mica mi sono rincitrullita, amici!

In quest’epoca di pazzi ci mancavano gli idioti dell’errore.

Anna Battiato Salvaje

Invidio quelli che sanno ciò che è “giusto” in amore, nel sesso, nelle relazioni
Scherzo. Non li invidio.
Mica mi sono rincitrullita, amici!

“Tre donne intorno al cor mi son venute
ma poi si son messe a dar della troia a una quarta e le ho mandate a cagare”

Anna Alighieri Salvaje

E vado per strada,
e prendo la metro,
da sola ma non sola davvero,
ché ti porto e ti sento .
E sei sempre con me.

Celeste è questa corrispondenza
d’amorosi sensi,
che fa sì ch’io godo e a brillare sono gli occhi tuoi.

Anna Foscolo Salvaje

Basta non far dipendere la nostra autostima dall’approvazione degli altri o dal comportamento che loro hanno con noi.
E si è liberi.

Perché davanti al precipizio è importante fidarsi in tempo.
Non fermarsi.

Non si ama tutti allo stesso modo.
Ci innamoriamo tutti, vero.
Ma il “come amiamo” sarà generoso o egoista come lo siamo noi.

“Dio ha fatto qualche errore,
ma quando creò te che scoppi a ridere fece tutto il Suo Sacro Universo.”

Anna Bukowski Salvaje

La fretta di te mi urla nella mente.
Insieme alla voglia di immobilizzare pendoli e coricare clessidre.

Andrea, i’ vorrei che tu, un giovane maschio ed io
fossimo presi per incantamento
e in amor s’andasse al voler vostro e mio.

Anna Alighieri Salvaje

Si starà meglio domani, quando mi smarrirò nei tuoi occhi con la voglia di amarti innescata nelle mani e nella lingua.

L’inutilità della pioggia di febbraio, se non sono a letto con te.

Blog su WordPress.com.

Su ↑